Craft lab: una opportunita’ per giovani artisti, artigiani e designer pugliesi

Una nota dell’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino:

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi, a cura della Fondazione “Pino Pascali – Museo d’Arte Contemporanea”, il bando finalizzato a selezionare 30 giovani artisti pugliesi tra i 18 e i 35 anni che parteciperanno a workshop e laboratori, tra l’Italia e la Grecia, nel settore della ceramica, del mosaico e dei tessuti.

Si tratta di una iniziativa che vede come capofila proprio la “Fondazione Pascali” e che rientra nell’ambito del Progetto di cooperazione transfrontaliera “Craft Lab”, finanziato dal Programma “Interreg Grecia-Italia 2014-2020”, con il concorso del Dipartimento Sviluppo Economico e Innovazione della Regione Puglia, della CNA e di due partner greci.
“Il progetto intende promuovere l’imprenditorialità giovanile e la nascita di start-up attraverso la riscoperta di antichi mestieri legati in particolare all’artigianato, nel settore della ceramica, del mosaico e del tessuto, valorizzando il patrimonio artistico e l’identità culturale comune tra la Puglia e la Grecia.

In questo contesto, 30 giovani artisti, artigiani e designer, professionisti dell’arte e della creatività, saranno i protagonisti di laboratori itineranti, istituiti in 6 residenze tra la Puglia e i Comuni delle Isole Ionie in Grecia, finalizzati alla formazione di giovani start-upper per apprendere come coniugare l’artigianato tradizionale con la tecnologia e il design, miscelando sinergicamente arti e mestieri del passato con le innovazioni del nostro tempo. Obiettivo finale la costituzione di servizi e strumenti per favorire la nascita di nuove start-up e la capitalizzazione della politica regionale nel settore artigianale e dell’industria creativa.
“In particolare, per quanto riguarda la Puglia, i laboratori si svolgeranno a Grottaglie (per il settore ceramica), a Gravina di Puglia (per il settore mosaico) e a Martina Franca per il settore tessuto), mentre per quanto riguarda la Grecia, le attività si svolgeranno, rispettivamente a Corfu, Kefalonia e Lefkas.

Ritengo si tratti di una significativa opportunità per i giovani pugliesi che intendano investire nelle proprie capacità e nel proprio talento per avviare un’attività imprenditoriale che sia in grado di recuperare attività tradizionali che fanno parte del patrimonio identitario e culturale del nostro territorio, rilanciandole verso il futuro come leva per lo sviluppo.
“Auspico pertanto una ampia partecipazione da parte dei soggetti interessati che posseggano i requisiti previsti dal bando.
“Per ogni ulteriore informazione è possibile scaricare l’Avviso pubblico a questo link: https://bit.ly/2XcRbW4

Fonte: Regione Puglia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *