E’ magica l’arte della narrazione con il linguaggio Piripù

La tua connessione internet potrebbe influire sui tempi di caricamento del video.
In caso di rallentamenti, attendi qualche secondo per la completa fruizione del video.
  • Per una migliore esperienza di navigazione aggiorna il tuo browser web
Problemi di visualizzazione del video? Guarda lo streaming con il tuo dispositivo mobile

Si è tenuto nella mattina del 25 settembre per "Aspettando la festa dei lettori” alle scuole dell'infanzia "Via Putignano" e "De Bellis" l'incontro tra l'autrice Emanuela Bussolati e i bambini di 4 e 5 anni

A cura di: Luana Poli

#festalettori2015 #scuole

 

E’ stata poi la stessa Emanuela Bussolati, ospite speciale della scuola dell’Infanzia di via Putignano dell’IC Angiulli - De Bellis per “aspettando la festa dei lettori”  a condurre i bambini di 4 e 5 anni alla scoperta del mondo tutto speciale dei libri e della lettura.

La Bussolati progetta e illustra libri per bambini, in particolare per piccolissimi; l’idea di seminare emozioni e allegria le piace molto, ed è così che con i suoi disegni e le sue storie ha raggiunto bambini di tutto il mondo, inventando un nuovo linguaggio "Piripù" riconosciuto a livello internazionale.

Le avventure del piccolo Piripù Bibi sono narrate proprio in questa lingua inventata: un'allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce, le espressioni del viso e del corpo... e creare così una giocosa complicità che rende unico ogni legame. Proprio questa magia di narrare oltre le parole ha regalato una magica mattinata ai piccolissimi delle scuole dell’infanzia “Via Putignano” e “S. De Bellis”.

Condividi
Commenta
Non ci sono commenti per questa notizia.