Bari, Occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti con procedura anticovid fino al 150% rispetto alla superficie interna

bari

Per agevolare la ripresa delle attività penalizzate dal Covid-19 e per favorire i ritrovi all’aperto, il Comune di Bari ha messo a punto una procedura autorizzatoria semplificata che prevede per i gestori di locali la possibilità di richiedere l’occupazione di spazio pubblico con arredi leggeri come sedie, tavolini e ombrelloni.

La domanda di occupazione di suolo pubblico potrà essere effettuata sia per occupazioni già esistenti, fino ad un massimo del 50% in più, sia per nuove occupazioni, calcolando una spazio utile fino al 150% in più rispetto alla superficie interna del locale richiedente.

Le occupazione avranno validità temporanea fino al 31 ottobre 2020 e saranno esenti dalla Tosap.

Le domande dovranno essere inviate al Municipio di riferimento, senza il pagamento dell’imposta da bollo, e dovranno essere corredate della planimetria che attesti il progetto di occupazione e di un modello di autocertificazione a firma del responsabile della richiesta che definisce analiticamente le caratteristiche dell’occupazione.

Fonte: Comune di Bari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *