Bari Social Housing: il bando

Bando di concorso ai sensi dell’art. 8 del bando regionale di cui alla deliberazione della Giunta Regionale 3 marzo 2010, n. 607 (art. 13 legge regionale 30 dicembre 2005 n. 20) per la individuazione dei soggetti interessati a beneficiare della locazione o della vendita di 64 alloggi di edilizia convenzionata siti nel Comune di Bari – S. Spirito alla località Torricella (maglia 13) e segnalati nell’ambito dell’attuazione del piano di lottizzazione n. 139

Il bando di concorso intende individuare i soggetti interessati a beneficiare della locazione o della vendita di 64 alloggi di edilizia convenzionata di “Parco Gentile”, realizzati a Santo Spirito, in località Torricella, nell’ambito dell’attuazione del piano di lottizzazione 139.

Gli edifici, acquistati dal Fondo Esperia, il cui principale azionista è il Fondo Investimenti per l’Abitare (programma nazionale di investimenti dedicati all’edilizia privata sociale promosso dalla Cassa Depositi e Prestiti), saranno posti in vendita o in locazione secondo il modello del social housing, rivolto a soggetti (giovani, coppie, anziani, studenti, famiglie, nuclei mono-genitoriali) con un reddito insufficiente per sostenere l’acquisto o l’affitto di un immobile a condizioni di mercato ma, allo stesso tempo, troppo elevato per accedere all’edilizia residenziale pubblica.

Il bando è finalizzato alla formazione di un elenco di soggetti interessati alla locazione per un periodo non inferiore a 16 anni, con diritto di prelazione in favore del locatario fino alla scadenza del contratto di locazione; di un elenco di soggetti interessati alla locazione per un periodo non inferiore a 8 anni con patto di futura vendita; di un elenco di soggetti interessati all’acquisto di alloggi edilizia residenziale convenzionata di proprietà privata, su porzione di complesso immobiliare. Nel dettaglio, i 64 alloggi sono così distinti:

  • 37 alloggi in diritto di proprietà;
  • 20 in locazione per un periodo non inferiore a 8 anni, con patto di futura vendita;
  • 7 alloggi in locazione per un periodo non inferiore a 16 anni, con diritto di prelazione in favore del locatario fino alla scadenza del contratto di locazione.

Le graduatorie verranno formulate abbinando alle preferenze dei richiedenti, che dovranno dimostrare di essere in possesso dei requisiti previsti dal bando, i punteggi attribuiti in base alle seguenti condizioni:

  • nuclei con almeno uno dei componenti di età inferiore ai 18 anni: punti 10;
  • coppie che abbiano contratto matrimonio nell’arco di due anni precedenti alla data di pubblicazione del bando o che siano conviventi ai sensi della L. 20 maggio 2016, n. 76, con relativa iscrizione all’anagrafe della popolazione residente, o ancora legati – ai sensi dell’art. 4 co. 1 del DPR 30 maggio 1989, n. 223 – da vincoli affettivi da almeno 3 anni alla data di pubblicazione del bando di concorso, purché entrambi i componenti sposati o conviventi, alla data di pubblicazione del bando abbiano età non superiore a 35 anni: punti 9;
  • nuclei composti da un maggiorenne con minore a carico o persone legalmente separate non conviventi con figli a carico: punti 8;
  • nuclei composti da almeno un maggiorenne con invalidità certificata superiore al 75% o minorenne con disabilità certificata che abbia difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età: punti 7;
  • coppie che contrarranno matrimonio o che stabiliranno convivenza ai sensi della L. 20 maggio 2016, n. 76, con relativa iscrizione all’anagrafe della popolazione residente, o ancora legati – ai sensi dell’art. 4 co. 1 del DPR 30 maggio 1989, n. 223 – da vincoli affettivi, entro un anno alla data di pubblicazione del bando di concorso, e comunque prima della stipula del contratto di affitto e/o acquisto, purché entrambi i componenti, alla data di pubblicazione del bando abbiano età non superiore a 35 anni: punti 6;
  • nuclei con almeno un componente di età pari o superiore a 65 anni: punti 5;
  • persone vittime di violenza di genere o nuclei con un componente vittima di violenza di genere: punti 4;
  • persone nelle condizioni stabilite dall’art.40, comma 6 *, del D. Lgs. 25 luglio 1998, n. 286 “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”: punti 3;
  • persone sottoposte a provvedimento di sfratto esecutivo per finita locazione o per morosità con provvedimento emesso precedentemente alla data di presentazione della domanda: punti 2;
  • nuclei con un unico componente che svolge attività lavorativa e abbia sottoscritto un contratto di lavoro precario (non a tempo indeterminato): punti 1.

Le graduatorie così stilate dal Comune saranno successivamente trasmesse al soggetto attuatore e alla Regione Puglia. Gli alloggi saranno progressivamente proposti dal soggetto attuatore ai candidati secondo l’ordine assegnato nelle graduatorie, affinché possano scegliere l’alloggio più adeguato tra quelli disponibili

* Gli stranieri titolari di carta di soggiorno e gli stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo hanno diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale pubblica e ai servizi di intermediazione delle agenzie sociali eventualmente predisposte da ogni regione o dagli enti locali per agevolare l’accesso alle locazioni abitative e al credito agevolato in materia di edilizia, recupero, acquisto e locazione della prima casa di abitazione.

Modalità di presentazione della domanda

Ogni informazione inerente le modalità di compilazione potrà essere reperita presso: – lo Sportello Agenzia per la Casa presso la Ripartizione Patrimonio – P.O.S. Edilizia Residenziale Pubblica – Viale Archimede n. 41/A – Bari; – le sedi di tutti i Municipi; – l’Ufficio relazioni con il pubblico – Via Roberto da Bari – Bari;

Le domande di partecipazione al presente bando di concorso debbono essere compilate avvalendosi esclusivamente dei moduli disponibili in  allegato

I moduli della domanda (All.ti 1, 2, 3 e 4), debitamente sottoscritti a pena di nullità, devono essere presentati, a pena di inammissibilità, entro le ore 12.00 del giorno 16 dicembre 2019 tramite raccomandata a/r al Comune di Bari (farà fede il timbro postale dell’ufficio accettante) o a mano presso lo Sportello Agenzia per la Casa – Ripartizione Patrimonio – Viale Archimede n. 41/A – Bari.

Fonte: Comune di Bari 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *