Castellana Grotte, “Il dialetto strumento di integrazione”

Venerdì 17 gennaio alle ore 18 nella Sala delle Cerimonie del palazzo comunale nel corso della giornata del dialetto la presentazione di un corso per badanti straniere: Il dialetto strumento di integrazione

Il dialetto, non solo una risorsa ed un patrimonio da salvaguardare, ma anche, uno strumento di integrazione per lavorare. Così si può sintetizzare la nuova iniziativa targata Pro Loco “Don Nicola Pellegrino” di Castellana Grotte, che in occasione della Giornata nazionale del dialetto prevista per venerdì 17 gennaio alle ore 18:00, presenterà, nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale, un singolare corso di dialetto per le badanti straniere presenti nella Città delle grotte.

L’iniziativa, nasce dalla considerazione che le badanti presenti in città, per lo più georgiane, ma anche provenienti da altre nazioni, avendo a che fare con anziani, inevitabilmente, sono tenute a confrontarsi anche con termini dialettali ed è per questo, che l’associazione presieduta da Piero Longo, ha pensato di lanciare il progetto “Salvaguardare la lingua locale anche per lavorare”.

Dopo aver ospitato nella nostra sede un incontro, promosso dalla giornalista Daniela Lovece e da ViviCastellanaGrotte, con la comunità georgiana – dichiara il presidente Longo – grazie ad un’idea di Pino Nobile, abbiamo pensato di organizzare un ciclo di lezioni per far conoscere il dialetto castellanese alle badanti presenti in città. Un modo concreto ed utile per favorire l’integrazione di cui molti si preoccupano solo a parole.

Durante la serata del 17 gennaio, che sarà presentata da Pino Recchia, alla quale parteciperà, il sindaco Francesco De Ruvo, il presidente del consiglio comunale Emanuele Caputo, l’assessore alla Cultura Vanni Sansonetti e l’assessore ai servizi sociali Maurizio Pace, saranno preannunciate una serie di iniziative, (tra le quali il fortunato concorso di barzellette “A se l’ultm”) per la prossima edizione di “Madrelingua”, le giornate dedicate alla salvaguardia del dialetto castellanese, che quest’anno si prevedono a maggio. Prevista anche la partecipazione degli alunni della scuola secondaria di prima grado “Silvia Viterbo” che hanno preso parte al concorso nazionale “Salva la tua lingua locale” promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con le Pro Loco d’Italia (UNPLI). A fine manifestazione la Pro Loco consegnerà dei riconoscimenti a dei cittadini castellanesi che nel corso degli anni si sono adoperati nella salvaguardia e nella valorizzazione del dialetto castellanese.

Fonte: Comune di Castellana Grotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *